Comportarsi in maniera estremamente spontanea davanti alla macchina da presa è impresa difficile anche per i più rinomati e talentati interpreti del grande schermo, con questo corso pertanto ci si prefigge di comprendere i più reconditi misteri di un immensa arte, quella della strabiliante e stupefacente naturalezza espressiva, con la quale ci hanno incantato e continuano a incantarci i maestri del passato e del presente.I metodi sono ovviamente l’acting, la dizione, l’uso della voce, il training e la storia del cinema, tutto attraverso il lavoro pratico con la macchina da presa.

Attore, autore e regista che ha preso parte a tanti film per il cinema e la televisione. Un ruolo su tutti è il suo formidabile Bartolomeo ne “La vita è bella” di Roberto Benigni, ma anche “Nessuno mi può giudicare” di Massimiliano Bruno, “Non ti Muovere” di Sergio Castellitto, “L’ora di Religione” di Marco Bellocchio. La sua Rassegna dei Nuovi Tragici ha rappresentato un vero e proprio trampolino di lancio per attori come Paola Cortellesi, Flavio Insinna e tanti altri.